Vai al contenuto

La gratitudine è un sentimento potente

“Grazieè un’espressione capace di produrre miracolosi cambiamenti. Ci sentiamo bene quando la pronunciamo, e ci sentiamo bene quando la udiamo. Ogni giorno, dalla mattina alla sera, dico continuamente: “Grazie”. Quando visito altri paesi, è la sola espressione che imparo e uso ogni volta, che sia “thank you”, “merci”, “danke”, “gracias”, “spasibo” o “xie-xie”. Io esprimo i miei ringraziamenti con profonda sincerità, guardando l’altra persona negli occhi mentre parlo.
Quando pronunciamo o udiamo la parola “grazie” il cuore lascia cadere le difese e noi comunichiamo a un livello più profondo. “Grazie” è l’essenza della nonviolenza. Contiene il rispetto per l’altra persona, umiltà, e una profonda affermazione della vita. Possiede un ottimismo positivo, leggero e dinamico. Possiede forza. Una persona che sa sinceramente dire grazie ha uno spirito sano e vitale; ogni volta che lo diciamo il nostro cuore brilla e la nostra forza vitale emerge potente dalle profondità del nostro essere.

Daisaku Ikeda

La gratitudine è uno dei principi fondamentali del buddismo ma, volendo rimanere su un territorio completamente laico, la gratitudine è un segno di rispetto.

Sulla parola grazie ne ho sentite tante. Secondo alcuni principi della pnl non bisogna dire grazie, è un segno di debolezza. In merito a questo punto di vista ho letto moltissime spiegazioni e nessuna mi ha convinto.

Per altre persone invece provare gratitudine per cose che ci sono dovute non ha senso, è al pari di chiedere il permesso di esistere. Questa posizione non la condivido ma la comprendo di più: se come donna vedo rispettati i miei diritti non dovrei essere grata perché non mi si sta facendo un favore, ma si stanno rispettando i miei diritti, è un atto dovuto.

Considero la gratitudine il sentimento più potente che esista.

Sì, anche più potente dell’amore. E prima di decidermi a scrivere queste righe ho studiato molto ed ho cercato di comprendere i punti di vista differenti dal mio: non vedo la gratitudine come segno di debolezza, ad esempio dire a qualcunə Grazie per il tuo tempo non vuol dire essere debolɜ, come se quel tempo ci fosse stato gentilmente concesso, ma significa riconoscere il valore del tempo altrui.

Dire Grazie vuol dire riconoscere il valore di chi abbiamo intorno e della vita stessa. Per come la penso io non c’è niente di dovuto in questo e neanche di debole.

Piuttosto credo che serva immensa forza e che tutte queste argomentazioni siano dei muri che le persone ergono per i più disparati motivi. Ripeto, è la mia opinione personale.

Ci tenevo a chiarirla perché volevo essere sicura che sentissi tutta la potenza del mio Grazie, quello che scrivo qui e quelli che trovi in tutto il resto del Blog.

Non è una parola messa lì perché si deve, non è una forma di cortesia, ma una scelta, come ogni singola parola su queste pagine.

Grazie a te che mi leggi da sempre e a te che passi di qua per caso, grazie veramente a tuttɜ perché ogni forma di apprezzamento e di dissenso mi hanno fatto arrivare dove sono ora. So che può sembrare retorica spicciola, ma prova a sentire l’energia che voglio condividere attraverso queste mie parole.

La gratitudine è un sentimento potente, apre la vita, regala forza, coraggio e determinazione.

Non lesinare i tuoi Grazie a chiunque siano destinati e non ti preoccupare minimamente della reazione, a volte sarà bellissima, altre volte pessima. È oltre ogni tua intenzione e non ha senso occuparsene.

Non interpretare questo discorso solo sotto la lente della pratica buddista, dire Grazie è un concetto universale, che trascende la fede e la cultura. Mi auguro che chiunque tu sia, queste mie parole ti abbiamo in qualche modo colpito e possano essere per te un punto di partenza. Se leggendomi hai pensato a qualcunə non esitare: ringrazia con tutta la tua forza e il tuo coraggio e se lo ritieni utile condividi queste mie parole.

In un web sempre più chiuso e cattivo, diffondiamo un’altra energia. Insieme possiamo cambiare le cose. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *